storie

Bigdesign artigiano della luce

Con questo primo post vogliamo inaugurare una nuova categoria di post, che vorremmo chiamare “storie”, attraverso cui raccontarvi di persone che abbiamo conosciuto e che in qualche modo hanno trovato una loro strada, sviluppando una passione fino a trasformarla in un lavoro o quasi. Oggi cominciamo da un amico, un creativo direbbe qualcuno, un designer, direbbe lui!

Re_ R_ R_ R_ articolo_Pagina_1

Questa è una storia che parte dalla bassa, quella modenese, tra Secchia e Panaro, una terra di persone concrete, di passione, di gente che non molla, nemmeno dopo due anni in cui si sono presi un terremoto, un’alluvione e una tromba d’aria. Questa storia, però, inizia qualche anno prima delle calamità di cui sopra, per fortuna!

Bigdesign

Nel 2007 Luca Bignardi, il nostro protagonista, si è appena laureato in architettura ma da sempre coltiva anche la passione per il design e per le cose create “a mano”; Luca è affascinato in particolare dalla luce, per la sua capacità di “creare”, di modificare la percezione dello spazio che ci circonda. La passione per il design porta in casa di Luca tanti oggetti le cui forme lo incuriosiscono ma che non sempre avevano un’utilità. Decide così di provare a dare nuova vita a questi oggetti, trasformandoli in qualcosa di diverso, esaltandone le caratteristiche estetiche attraverso una nuova funzione: li trasforma in lampade!

Bigdesign

La prima è realizzata nel 2012, con una rocca di cartone di quelle per i filati e un semplice portalampada, gettando le basi per la nascita di bigdesign. Gli inizi sono sempre un po’ un’incognita, soprattutto in questi casi, ma tutto sommato a Luca non è andato troppo male. I genitori hanno capito abbastanza in fretta quanto l’amore di Luca per il suo lavoro e spesso lo supportano anche materialmente. Dagli amici ovviamente qualche sfottò non manca ma è normale, sono pur sempre gli amici, fa parte del gioco.

Bigdesign

Pur non abbandonando il mondo dell’architettura, in particolare all’interior e light design, Luca esplora con entusiasmo il sentiero della realizzazione di lampade, ampliando e diversificando la linea di prodotti.

Bigdesign

L’attività di bigdesign è iniziata con quella che è ancora il suo pezzo forte, la “Pulse Lamp” che come corpo usa una caraffa di vetro per l’acqua. A questa hanno fatto seguito diverse linee: Jam Lamp, Spire Lamp, Penelope, oltre alle Aria e Acqua della serie Tiffany, realizzate con l’omonima tecnica di saldatura.

Bigdesign

Le lampade bigdesign si distinguono per due cose fondamentali: la pulizia e l’essenzialità delle linee e la bellezza e ricercatezza dei corpi illuminanti. Dietro ai progetti c’è una filosofia molto semplice: cercare di cambiare punto di vista, cercare di dare agli oggetti una seconda vita, una seconda possibilità!

Bigdesign

Questo approccio ha generato due famiglie distinte di lampade. Nella “eco-series”, si cerca di riciclare oggetti destinati ad altro, i corpi delle lampade infatti sono ottenuti da oggetti comuni, come caraffe per l’acqua e vasi per la marmellata, sapientemente adattati. La famiglia delle “Platonic Lamp” rivisitano invece la classica tecnica di saldatura del vetro Tiffany (appreso dalla mamma, perché buon sangue non mente!) a comporre solidi platonici (tetraedro, esaedro o cubo, ottaedro e icosaedro). Qui cambia il punto di vista, non più classico e un po’ retrò ma minimalista e moderna, dove la “pulizia” e la semplicità regnano sovrane; “LESS IS MORE”, come insegna il grande maestro Ludwig Mies Van der Rohe.

Bigdesign

A mio avviso un ulteriore tocco in più alle lampade Bigdesign sono le lampadine, veri gioiellini di vetro, con filamenti che compongono disegni raffinati e che fanno davvero la differenza, il tutto vivacizzato dall’uso di cavi e portalampada colorati.

Bigdesign

Il continuo lavoro di ricerca e sperimentazione ha portato anche le prime soddisfazioni, spesso inaspettate. Recentemente BigDesign è stato presente anche al Salone del Mobile di Milano 2014, nella sezione Fuori Salone, negli spazi di FUORISALMONE alla Cascina Cuccagna, zona Porta Romana. a testimonianza di quanto buono sia il lavoro di Luca. L’attività di promozione lo ha portate anche al San Salvario Emporium di Torino, il mercato della creatività dove le lampade Platonic Lamp con tecnica Tiffany e le piantane sono andate a ruba.

Bigdesign

Fa davvero piacere vedere crescere un’attività nata dal nulla e oggi Luca riesce a distribuire le sue lampade (certificate e marcate CE) in diversi punti vendita in Emilia Romagna e in Lombardia, come ad esempio presso il Centro Casalinghi dal Toscano a Virgilio (MN). Sfruttando i canali di vendita online come Etsy (bigdesign326) e Ecoliving, bigdesign è arrivato fino in Brasile! Per maggiori informazioni potete andare su www.bigdesignstudio.it. Sul sito troverete buona parte della produzione bigdesign, vi consigliamo di seguirlo perché le novità in lavorazione e nella testa di Luca sono tante!!!

Bigdesign

Vi lasciamo con un ultima richiesta che Luca ci ha fatto durante la stesura di questo pezzo: “Per favore, non chiamatemi artista,  meglio designer o almeno uno che ci prova!”

Bigdesign

2522 amici sono stati qui 1 amici oggi sono stati qui

Fotomangio

Appassionato di cibo e fotografia, si impegna per rendere al meglio le preparazione di Pensacuoca e qualche volta ci riesce anche! In cucina a lui tocca cucinare e lavorare il pesce, sminuzzare, tagliare e fare tutte le piccole lavorazioni regolari e di precisione.

2 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

  facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: