infografiche kit-chen ricette

Hamburger: preparazione, suggerimenti e infografica

Parlando di hamburger…

Vincent Vega: Ma lo sai qual è la cosa più divertente dell’Europa?
Jules Winnfield: Qual’è?
Vincent Vega: Sono le piccolo differenze…Voglio dire, laggiù hanno la stessa merda che abbiamo noi, ma solo…solo che lì è un po’ diversa.
Jules Winnfield: E come?
Vincent Vega: Bhe, ecco, puoi entrare in un qualunque cinema di Amsterdam e comprarti una birra. E non sto parlando, che ne so, di un bicchiere di plastica, ma intendo un boccale di birra. E a Parigi, puoi comprare una birra da Mc Donald’s. Sai come chiamano “Un Quarto di Libbra con Formaggio” a Parigi?
Jules Winnfield: Non Un Quarto di Libbra con Formaggio?
Vincent Vega: Hanno il sistema metrico decimale, non sanno che cazzo sia un quarto di libbra.
Jules Winnfield: E come lo chiamano?
Vincent Vega: Lo chiamano “Royal con Formaggio”.
Jules Winnfield: Royal con Formaggio?
Vincent Vega: Già.
Jules Winnfield: E come lo chiamano il Big Mac?
Vincent Vega: Bhe, il Big Mac è il Big Mac, ma lo chiamano Le Big Mac.
Jules Winnfield: Le Big Mac? Ah ah ah…e come lo chiamano il Whopper?
Vincent Vega: Non lo so, non sono stato al Burger King. Sai cosa mettono sulle patatine in Olanda al posto del ketchup?
Jules Winnfield: Cosa?
Vincent Vega: La maionese.
Jules Winnfield: Bleah, che schifo!
Vincent Vega: Eh eh, gliel’ ho visto fare, amico. Cazzo, le affogano in quella merda gialla.
Jules Winnfield: Bleah…

Il dialogo qui sopra è quello della seconda scena del film del mitico regista Quentin Tarantino. Il dialogo di Vincent Vega con Jules Winnfield (John Travolta e Samuel L. Jackson) sull’hamburger per noi è indimenticabile. 1/4 di libbra corrisponde a circa 115 grammi di carne: mi aspettavo degli hamburger molto più grandi considerate le taglie americane!!

Da cibo tipico dei fast food a preparazione gourmet, l’hamburger ha fatto tanta strada e le versioni in cui si possono prepararlo sono innumerevoli. All’hamburger è stato dedicato un favoloso Kit-chen, qui trovi tutte le informazioni per sfruttarlo al meglio!

Suggerimenti per un hamburger perfetto

Recentemente, Sale&Pepe ha esplicitato le cinque regole per preparare un hamburger perfetto. Anzitutto la carne, che deve essere tritata – meglio a mano, col coltello – e non macinata. La cottura, che non deve essere troppo prolungata per non asciugare la carne. Il pane, rotondo, morbido e compatto, capace di assorbire il condimento, da tostare leggermente prima di condirlo. E infine consigli sul ripieno, che fa da complemento, dal quale si riconoscono i veri intenditori, capaci di non sovrastare il sapore della carne ma allo stesso tempo ricchi di inventiva.

Procedimento

Non vogliamo nasconderci dietro un dito e sappiamo benissimo che non vi stiamo proponendo niente di straordinariamente innovativo, però l’idea di preparare hamburger in casa risulta sempre simpatica e, in alcuni casi, una buona soluzione per tenere a tavola e far mangiare anche i più piccoli, che spesso sono riluttanti verso la carne o le verdure. Preparando da voi il vostro hamburger avrete il pieno controllo su cosa si mettono in pancia e renderete divertente e originale il pranzo o la cena.

Per un hamburger di manzo:

  • 125 g di carne di manzo macinata
  • sale
  • pepe
  • erba cipollina
  • cumino

Amalgamate bene il tutto e compattate formando un disco di circa 2 cm di spessore.

Hamburger saporiti

senza latticini_smalloksenza uova_smallokhamburger kit-chen

per 2 persone:

  • 200 g di macinato di bovino
  • 30 g di salsiccia
  • un pizzico di pepe
  • un panino da hamburger con semi di sesamo
  • qualche foglia di insalata
  • un pomodoro e/o un cetriolo

Mescolate macinato, pepe ed eventualmente salsiccia quindi pressate bene bene la carne dentro a un coppapasta o a uno stampo per biscotti rotondo in modo da formare un bell’hamburger.

Mettete a cuocere la carne sulla griglia o in una padella antiaderente senza bisogno di aggiungere olio.

Nel frattempo scaldate il panino da hamburger nel forno, lavate e spezzettate l’insalata e affettate il pomodoro o i cetrioli.

Farcite il panino a strati, aggiungete delle salse se volete (e potete)  e il piatto e pronto!

Mentre cuoce la carne, in un padellino antiaderente (e senza bisogno di aggiungere olio) fate rosolare un po’ di pancetta affettata, finchè non risulterà croccante. Controllate bene che il panino non contenga latticini; componetelo proseguendo in quest’ordine: fetta di pane, foglia di insalata, carne, pancetta, eventuali salse, foglia di insalata e pane.

Hamburger onnivoro

In questo caso non avete operazioni aggiuntive rispetto alla ricetta base: il caldo proveniente dalla carne basterà, da solo, a sciogliere la sottiletta. Procedete quindi componendo il vostro panino in quest’ordine: fetta di pane, foglia di insalata, carne, sottiletta, eventuali salse, foglia di insalata e pane. Gnam!!!

hamburger kit-chen

Slowburger: cotti a bassa temperatura

DSC_0513

Seppiaburger con finta maionese al wasabi e insalata di cavolo cappuccio

senza latticini_smalloksenza pomodoro_smalloksenza uova_smallok

DSC_0044

Veggy burger con maionese veg e chips di radici

senza latticini_smalloksenza pomodoro_smalloksenza uova_smallokvegano_smallokvegetariano_smallok

DSC_0168

Burger di cicerchia con frittura di sedano rapa e pane carasau

senza latticini_smalloksenza pomodoro_smallokvegetariano_smallok

burger di cicerchia territori coop sedano rapa pane carasau

Un kit-chen per i vostri hamburger

I Kit-chen sono dei pratici set da cucina ideati e realizzati da Centro casalinghi Dal Toscano.

hamburger

Il set comprende:

  • Una bistecchiera in ghisa antiaderente (36x26cm)
  • Un pressa Hamburger in alluminio
  • Una pinza chef in acciaio inox
  • Un’oliera in vetro con beccuccio salvagoccia
  • 1 infografica

Segui il progetto Kit-chen sui social attraverso l’hashtag #kit_chen!

 

4561 amici sono stati qui 2 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

2 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

  facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: