eventi

La cultura del barbecue: un mondo oltre le braci

Se parliamo di barbecue o BBQ, in slang, ci vengono in mente due cose: le grigliate con gli amici, praticamente concentrate tra pasquetta, 25 aprile, primo maggio e ferragosto, e un immaginario di cultura americana di provincia, dove il barbecue è un elemento portante della socialità e del quotidiano. Non si può certo parlare di cultura del barbecue!

189360_4650294545707_128253152_n

Queste prime righe, pur sintetizzando bene la percezione che si ha nel nostro Paese di questo particolare settore della gastronomia, confermano solo uno stereotipo che, in quanto tale, non rappresenta quasi per niente la realtà. Il BBQ è infatti una vera e propria cucina, una forma d’arte che porta con sè tecniche, strumenti e cultura, anche materiale; qui non si parla solo di carne grigliata, perché il barbecue non è una semplice griglia.

576882_4650313426179_674943798_n

Come tutte le attività umane, anche il barbecue ha un sottobosco di appassionati in tutto il mondo che negli ultimi anni sta emergendo anche in Italia, trainato da ambasciatori come Matteo Tassi (il Serial Griller di Gambero Rosso Channel) che hanno portato questo mondo fino agli onori della ribalta televisiva, cominciando a formare quella che si può definire “La cultura del barbecue”.

858594_10200523127351034_961668512_o

La cultura del barbecue è un mondo fatto di filosofie (bbq a carbonella, a gas o elettrico? e l’infrarosso?), di tecniche di cottura (diretta? indiretta? foiling? reverse searing?), di marinature con le ricette personali e gelosamente custodite, di metodi di affumicatura.. e chi più ne ha più ne metta, come si dice in questi casi.

246739_4650318626309_1687723560_n

Ce n’è abbastanza per capire che l’argomento e complesso e dà origine a pubblicazioni specializzate e italicissime discussioni fiume su blog e forum dedicati.

561738_4650320386353_1733444898_n

Punta di questo gustoso iceberg sono le associazioni che stanno prendendo piede anche in Italia, veri e propri fan club del barbecue che sono cresciuti in numero e organizzazione. Ma non finisce qui! Possono mancare le competizioni? Ovviamente no! E, infatti, non mancano, non solo a livello nazionale, ma anche e soprattutto internazionale.

1462976_10202317667973428_1914087107_n

Esiste un’associazione, la World Barbecue Association (WBQA), che riunisce appassionati in tutto il mondo, pur avendo una maggiore rappresentanza europea. Da qualche anno è presente anche in Italia (WBQA Italia, presieduta proprio da Matteo Tassi), allo scopo di “confederare tutti i gruppi locali di appassionati di barbecue senza alcuna preclusione o preferenza per tecniche di cottura o dispositivi utilizzati”.

482984_4650294145697_263572156_n

Lo scopo di questa associazione, che mette anche in contatto tante realtà locali, perlopiù a livello provinciale, è sostanzialmente promuovere la cultura del barbecue in uno spirito di divertimento e condivisione.

320355_4650290425604_1393490946_n

WBQA Italia organizza eventi nazionali e internazionali e consente agli appassionati di partecipare ai campionati europei e mondiali di barbecue. In particolare il Campionato del Mondo 2013 si è tenuto lo scorso maggio in Marocco, mentre quest’anno in Estonia si terrà quello Europeo.

575466_166378603538451_1221990076_n

Le gare della WBQA, a differenza di quelle made in USA, dove solitamente ci si confronta su quattro grandi classici del BBQ americano, lasciano più spazio alle peculiarità gastronomiche dei diversi paesi partecipanti, diventando quindi occasioni per scambi culturali decisamente interessanti!

943025_164347643741547_1100962490_n

Realtà come queste possono diventare anche occasioni di crescita personale per tutti gli appassionati di grigliate, offrendo la possibilità di aumentare le proprie conoscenze, migliorare la tecnica di cottura e dare sfogo alla propria creatività non solo nelle 3-4 occasioni canoniche; i barbecue attuali infatti possono funzionare come delle vere e proprie cucine da esterno, permettendo di preparare non solo cibi alla griglia, ma praticamente di tutto, addirittura pasta e dolci.

943067_166378543538457_466723804_n

Acqua&Menta ha appena scoperto questo mondo, ma vogliamo approfondire l’argomento perché ci piace sia il mondo dei “serial grillers” sia il “prodotto finito”! Per adesso però ci fermiamo qui, ma continuate a seguirci su Acqua&Menta, perché avremo tante altre novità legate alla “barbecue culture”!

292918_164004093775902_1583535435_n

Se volete cominciare ad approfondire da soli la cultura del barbecue, vi consigliamo questi siti internet:

Grill different: www.grilldifferent.it

World Barbecue Association Italia: www.wbqaitalia.com

(le foto di questo articolo provengono dalle pagine facebook di Matteo Tassi e di WBQA World Barbecue Association Italy, che vi consigliamo di visitare)

3958 amici sono stati qui 1 amici oggi sono stati qui

Fotomangio

Appassionato di cibo e fotografia, si impegna per rendere al meglio le preparazione di Pensacuoca e qualche volta ci riesce anche! In cucina a lui tocca cucinare e lavorare il pesce, sminuzzare, tagliare e fare tutte le piccole lavorazioni regolari e di precisione.

5 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

  facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: