eventi

Lo streetfood di Michele Cannistraro di Masterchef 3

Michele Cannistraro, classe ’77 di Rozzano (MI), ha sempre voluto cucinare nella vita. Ha imparato da sua mamma da bambino: quando si alzava alla domenica mattina la tavola era già piena di orecchiette pugliesi e profumava di sugo di cavallo. Michele arriva dal mondo delle moto dove ha vinto anche qualche campionato. In gara dicevano che si mangiava gli avversari ed era un po’ aggressivo, da qui il soprannome “Il Cannibale”, calzante anche a Masterchef per la capacità di non arrendersi mai e recuperare situazioni apparentemente disperate. Michele ha resistito fino al 18° episodio, dove è uscito per colpa di un filetto al pepe verde.

Michele Cannistraro cannibale masterchef 3 streetfood street food cibo di strada pentole baldassarre agnelli non toccatemi la padella nontoccatemilapadella

Michele Cannistraro è stato lo special guest protagonista dell’evento gratuito dedicato allo streetfood sotto il portico del centro casalinghi Dal Toscano, dove ha preparato alcune ricette sulla spettacolare Ape “NON TOCCATEMI LA PADELLA” di Pentole Agnelli. Il cibo di strada è uno dei protagonisti della gastronomia italiana che oggi vive una riscoperta, anche da parte di chef che hanno rivisitato le preparazioni tradizionali  o realizzato ricette dedicate al cibo “da passeggio”.

Michele Cannistraro cannibale masterchef 3 streetfood street food cibo di strada pentole baldassarre agnelli non toccatemi la padella nontoccatemilapadella

Michele ha aderito al progetto #NONTOCCATEMILAPADELLA di Pentole Baldassarre Agnelli, che si pone come vero e proprio manifesto per la tutela a la promozione della vera cucina italiana. Il Manifesto è firmato da alcuni tra i più famosi chef quali: Massimo Bottura, Federico Quaranta, Marco Valletta, Niko Romito, Marco Sadler, Cristina Bowerman, Francesco Gotti, Alessandro Circiello, oltre all’adesione di FIC – Federazione Italiana Cuochi, NIC – Nazionale Italiana Cuochi e FIP – Federazione Italiana Pasticceri.

nontoccpadell A4

Sull’ape di Agnelli, Michele Cannistraro ha proposto il suo street food rivisitato. Lo street food è fatto di cose golose e sporcaccione e arriva dall’America, dove anche i dirigenti mangiano così. Il Cannibale ha preparato Tortillas all’italiana, Omelette con salsa al parmigiano e bacon croccante e Cheddar fondente in crosta e sale alla paprika hot.

Tortillas all’italiana con carpaccio alla senape e spadellata di verdure

Michele Cannistraro cannibale masterchef 3 streetfood street food cibo di strada pentole baldassarre agnelli non toccatemi la padella nontoccatemilapadella

Il segreto di questa preparazione è la caramellizzazione degli zuccheri della carne e delle verdure: è la “crosticina” che dà il sapore agli alimenti. Michele Cannistraro ha scelto una padella con fondo 5 mm e ha cotto la carne a temperatura alta e per poco tempo. Per capire se la padella è calda possiamo toccarla di lato. Mentre condiamo le tortillas possiamo spegnere il fuoco sotto alla padella: il suo fondo così spesso mantiene a lungo il calore.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 tortillas
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1 peperone rosso
  • 300 g di carpaccio di scamone
  • 2 cucchiai di senape
  • 125 g di yogurt magro (un vasetto)
  • 1 cetriolo
  • tabasco verde
  • olio
  • sale
  • pepe
  • aglio
  • menta

Tagliare a julienne le verdure e cuocerle separatamente con olio e aglio.

Per la salsa, privare della buccia e della parte interna il cetriolo frullare con lo yogurt, l’aglio, il tabasco e la menta.

Portare a temperatura l’olio evo nella padella dove abbiamo cotto le verdure, spegnere il fuoco, mettere la carne tagliata a straccetti e la senape, salare e pepare.

Fare le tortillas partendo con le verdure, la carne e la salsa.

Scopri tutte le ricette del Cannibale sul blog del centro casalinghi Dal Toscano:

DalToscano_logo_orizz_RGB

7512 amici sono stati qui 3 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

4 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

  facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: