ricette

Non è una parmigiana di melanzane

Non è una parmigiana di melanzane: non c’è il parmigiano e neppure la mozzarella, allora non chiamiamola parmigiana. E allora, già che non lo è, cuociamola in padella, tanto non è una ricetta della tradizione quella che stiamo facendo, possiamo fare ciò che vogliamo.

   DSC_0959

Ingredienti pochi ma buoni: passata di pomodoro, meglio se fatta in casa; basilico, possibilmente appena colto; melanzane (che in questo momento sono veramente di stagione, non so quanto lo saranno quando arriveremo a pubblicare l’articolo!); e mozzarella di riso… ormai ce ne sono tante in commercio, ve ne parliamo in QUESTO ARTICOLO.

DSC_0950

Non è una parmigiana di melanzane

senza glutine_smalloksenza latticini_smalloksenza lievito_smalloksenza uova_smallokvegano_smallok

DSC_0953

Ingredienti:

  • 1 melanzana ovale o tonda
  • 350 g di passata di pomodoro (ma potete pure abbondare, e utilizzare poi il sughino per farci una pasta il giorno dopo, magari degli spaghetti)
  • 100 g di mozzarella di riso (che corrispondono circa a metà salamino)
  • olio e.v.o.
  • basilico q.b.

Lavate la melanzana, spuntatela e tagliatela a fette di circa 1,5 cm di spessore. In una pentola antiaderente (…ma anche nella stessa padella che andrete a utilizzare per completare il piatto) versate olio di oliva quanto basta per fare un piccolo fondino e andate a friggere le melanzane (se volete fare un piatto veramente light, grigliatele). Una volta che si saranno indorate, poggiatele su un foglio di carta assorbente da cucina e togliete l’olio in eccesso. Nel frattempo tagliate a fettine anche la mozzarella di riso, facendo attenzione a tagliare un numero di fette pari al numero di fette di melanzana che avete ottenuto.

Prendete ora una padella di cui avete anche il coperchio (o eliminate l’olio in eccesso se la stavate già utilizzando!), versate circa 100 grammi di passata di pomodoro e fatela stringere un po’. Abbassate la fiamma al minimo e iniziate ad aggiungere, con l’aiuto di una pinza, le fette di melanzana, impilandole una sull’altra, alternandole con la mozzarella di riso. Fate due pile di melanzane, e se dovessero venire così alte da superare l’altezza della padella, infilate le fette di melanzana trasversalmente o dove stanno. Aggiungete la rimanente passata di pomodoro, a me piace che il pomodoro arrivi a sommergere l’ultima fetta di mozzarella, in modo che la sciolga bene. Infine aggiungete il basilico spezzettato, tenendovene qualche foglia per la decorazione del piatto. Chiudete la pentola con il coperchio e lasciate cuocere 10 minuti, in modo che i sapori si amalgamino e la mozzarella di riso si sciolga (non filerà mai come la mozzarella normale, ma accontentiamoci di quello che possiamo mangiare!).

DSC_0964

Passati i dieci minuti impiattate recuperando il sughino di pomodoro con un mestolo, poi aggiungete una pila di melanzane e completate con il basilico. Servite tiepido, accompagnando con crostini di pane, gallette di mais o qualsiasi altro tipo di companatico.

3940 amici sono stati qui 3 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

  facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: