ricette

Pere al rum

Con questa ricetta vogliamo portare un po’ di Caraibi nelle vostre serata invernali. Scaldiamo l’atmosfera natalizia non solo con l’affetto dei nostri cari ma anche con un po’ di “spirito” che non guasta! In questi vasetti il dolce delle pere nella varietà Williams si mescola con il rum dorato, lo zucchero di canna e la cannella che fanno subito Caraibi! Siamo sicuri che le nostre pere vi conquisteranno ma… consumatele responsabilmente!

Pere al rum

DSC_0053-2

vi servono:

  • 500 g di pere williams
  • 200 g di zucchero di canna integrale (o zucchero normale)
  • 2 bastoncini di cannella
  • 2 pezzetti di anice stellato
  • rum scuro: 1 o 2 cucchiai per vaso, a seconda del gusto

Vi consigliamo di controllare gli ingredienti del rum che andrete ad utilizzare; se fosse “gluten free” potrete servire le pere al rum anche a chi è intollerante al glutine. A questo proposito vogliamo ricordarvi che la semplice assenza di glutine nella preparazione non basta a farne un alimento adatto ai celiaci in quanto, anche piccole particelle nella cucina o sugli utensili possono contaminare i piatti e renderli inadatti, cautela e attenzione, quindi!

DSC_0054-2

Lavate le pere, sbucciatele e togliete il torsolo. In una pentola capiente, possibilmente antiaderente, fate sciogliere lo zucchero in 150 g di acqua a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto. Dopo una mezz’ora aggiungete le pere, i bastoncini di cannella e l’anice stellato e lasciate bollire per un’altra decina di minuti, fino a quando le pere si saranno ammorbidite. Rigirate bene la frutta per fare assorbire bene lo sciroppo. Scolate prima le pere dallo sciroppo e versatele in vasetti sterilizzati ma NON spegnete il fuoco. Versate nei vasetti il rhum e nel frattempo continuate a fare restringere lo sciroppo sul fuoco, a fiamma vivace; mescolate di tanto in tanto e state attenti che lo sciroppo non fuoriesca dalla pentola. Dopo 10-15 minuti versate lo sciroppo sulla frutta, prestando attenzione a riempire bene con il liquido i vasetti, sigillate bene con il coperchio e fate riposare con il tappo rivolto verso il basso, in modo che si crei il sottovuoto. Se non volete ustionarvi le mani con i vasetti, procuratevi un panno con cui maneggiarli, altrimenti non sarà solo l’atmosfera a scaldarsi!

Aspettate almeno un paio di giorni prima di consumare. Le pere in questo modo si conserveranno a lungo e saranno perfette d’inverno, calde, accompagnate con panna montata e d’estate servite con il gelato (consigliamo crema, vaniglia, fior di latte o cioccolato).

DSC_0049-2

6733 amici sono stati qui 6 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

  facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: