ricette

Preparazioni base: il pan di Spagna

Abbiamo battezzato Febbraio come il mese dei dolci e come spesso cerchiamo di fare, oltre a presentarvi tante belle torte, vi insegniamo anche a preparare le basi sulle quali potete sfogare la vostra fantasia. Questa volta tocca al pan di spagna, un grande classico. Il pan di spagna che vi proponiamo è una rivisitazione di una ricetta che mi diede qualche anno fa un amico fornaio.

Il trucco di questa ricetta sta nel lasciare leggermente aperto il forno durante la fase di cottura, non molto però, basta inserire nello sportello un cucchiaio di legno o una presina in modo da lasciare un sottile spiraglio d’aria. A detta sua questo favorisce la lievitazione e l’asciugatura lasciando il pan di spagna soffice e leggero.

Il pan di Spagna è un dolce che lievita grazie a incorporazione di aria nelle uova. Diventa quindi importante ottenere un composto ben sbattuto prima di metterlo in cottura.

Pan di Spagna

senza latticini_smalloksenza lievito_smallok

DSC_0218

Dose per 6 persone:

  • farina bianca 00 g. 85
  • fecola di patate g. 75
  • zucchero (a velo) g. 180
  • 6 uova

secondo gusto: bacca di vaniglia, scorza di mezzo limone

Tempo occorrente: 25 minuti di preparazione + 40 minuti di cottura (il forno vi serve già caldo, quindi ricordatevi di accenderlo un po’ prima di aver finito la preparazione.

Separate i tuorli delle sei uova dagli albumi e montate questi ultimi in una ciotola, a neve molto soda. In un’altra ciotola montate i rossi con lo zucchero (e, se volete, la vanillina e la scorza di limone). Mescolate insieme fecola e farina e aggiungetele al composto. Unite infine il tutto mescolando lentamente con una spatola, o un lecca pentole, con movimento dal basso verso l’alto.

Una volta che il tutto è ben amalgamato oliate (o imburrate) una tortiera del diametro di circa 26 cm coi bordi alti, spolverizzatela di farina e poi capovolgete lo stampo per fare cadere la farina eccedente.  Versate l’impasto nella tortiera, livellatene bene la superficie con una spatola e mettete nel forno già caldo a 160°, ricordandovi di lasciarlo leggermente aperto, per circa 40 minuti.

A questo punto potete farcire come meglio credete il vostro pan di spagna: sicuramente vi servirà una crema come ad esempio una chantilly, una crema al cioccolato o alla frutta.

Potete impreziosire il vostro pan di spagna con una bagna analcolica se il dolce è destinato anche ai bambini (succo della frutta, cioccolata in tazza molto liquida o anche semplicemente acqua e zucchero) oppure, più frequentemente, alcolica (succo delle amarene di altra frutta sotto spirito, alchermes, liquori alla frutta, ecc.).

Se, infine, volete portare il vostro dolce “al top” della golosità, aggiungete frutta fresca, sciroppata o sotto spirito, scaglie di cioccolato, granella di frutta secca, magari caramellata!

Infine, una volta completato il dolce, potete glassarlo o decorarlo con trucioli di cioccolato, granella di frutta secca, ecc.. Insomma, avrete capito che potremmo darvi tantissimi suggerimenti ma voi ne potreste sempre aggiungere tanti altri, quindi fatevi avanti e divertitevi con le vostre torte!!!

Pan di Spagna col Kitchenaid

Ricetta di Marianna Sipione

per 12 persone:

  • 100 zucchero semolato
  • 90 farina 00
  • 4 uova
  • ¼ bacello di vaniglia

Esecuzione

Grattate i semini del bacello di vaniglia e uniteli alle uova nel bicchiere della planetaria.

Con le uova in movimento, aggiungete lo zucchero e lavorate a velocità crescente fino ad ottenere un composto bianco e spumoso [5 minuti con KitchenAid, 15 con le fruste elettriche, giusto per farvi capire la differenza!].

Mescolando dal basso verso l’alto, incorporate delicatamente la farina setacciata, lavorando il composto con una spatola dal basso verso l’alto [la farina va incorporata a mano!]; per questa operazione è meglio utilizzare una spatola di quelle con il buco in mezzo.

Imburrate ed infarinate uno stampo a bordi alti (diametro 20-22 cm.), versate il composto, livellatelo ed infornate a 180° per circa 20 minuti.

Verificate la cottura con uno stecchino, sformate e lasciate raffreddare su una gratella prima dell’uso.

E perché non provare anche il Pan di Spagna al cacao?

DSC_0029

 

5325 amici sono stati qui 3 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

4 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

  facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: