ricette

Torta di pere cacao e nocciole … ma senza zucchero!

Visto il successone della torta di mele senza zucchero, replichiamo con la versione alle pere… molto simile nel procedimento ma molto diversa nel gusto: si tratta infatti di una golosa torta di pere cacao e nocciole … ma senza zucchero! (e finalmente anche senza mele!!)

Incredibilmente tollerante: niente glutine, niente latte, niente lievito, niente zucchero.

Torta di pere cacao e nocciole

senza glutine_smalloksenza latticini_smalloksenza lievito_smallokdolcificanti naturali_smallok

 

 

DSC_0518

 

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 5 cucchiai abbondanti di farina di riso
  • 2 cucchiai abbondanti di fecola di patate
  • 1 bicchiere di latte di riso
  • vaniglia del Madagascar in polvere (o una bacca di vaniglia)
  • 5 pere grandi
  • cacao amaro
  • 2 manciate di nocciole

Separare tuorli e albumi. Battere i tuorli con la farina, la fecola, il latte e la vaniglia. Montare gli albumi e mescolarli al composto. Sbucciare e affettare le pere e condirle con il cacao. Foderare una tortiera alta con carta da forno e versarvi la pastella, le nocciole e le pere. Spolverare con un altro po’ di cacao e cuocere a 180° per circa 20-30 minuti.

Noi avevamo messo una manciata di nocciole sopra alla torta, come decorazione… ma si sono bruciate! Quindi o mettete le nocciole solo all’interno della torta, oppure le mettete sopra ma verso fine cottura ;)

torta pere cannella

 

1461 amici sono stati qui 3 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

2 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

  • Questa ricetta mi ispira assai e voglio provare a farla ma con il latte del bancolat, unico che digerisco.

    La foto poi mi ispira un goccetto di ottimo vinello.

    A presto
    Robi

  • Caro Folletto Paciugo, grazie del commento. Data la tua cultura enologica, un suggerimento più esplicito non si rifiuta di certo! il bancolat è quello fresco dei distributori, giusto? anche qui è molto apprezzato dalla metà tollerante del blog!!!

    A presto

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

  facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: